Alessandro Covi secondo con una grande prestazione nella tappa 12 del Giro

Alessandro Covi sfiora il primo successo da professionista in una durissima prova che suggella la migliore performance della giovane carriera dell’italiano

Alessandro Covi sfiora il primo successo da professionista in una durissima prova che suggella la migliore performance della giovane carriera dell’italiano. Nella tappa da Perugia a Montalcino, Covi è stato tra i protagonisti di una giornata che ha visto i ciclisti affrontare quattro settori di sterrato negli ultimi 70km.
Il corridore della UAE Team Emirates si è inserito nella fuga a 10 uomini che è arrivata ad avere un vantaggio anche di 12’ sugli inseguitori.
Mentre il gruppo di testa andava progressivamente perdendo pezzi, Covi ha animato il finale in una sfida a due fino all’ultimo metro con Mauro Schmid (Qhubeka-Assos).
Schmid ha conquistato la tappa, con Covi secondo a festeggiare il suo primo podio all’esordio in un Grande Giro.
Covi: “Oggi quando ho preso la fuga ho capito subito di stare bene. Ho avuto un inizio di stagione abbastanza sfortunato tra infortuni vari e la cosa di cui sono più contento è che sto ritrovando una buona condizione. Nel ciclismo si vince e si perde, oggi ho perso però non ho rammarichi, ho fatto il possibile, ci riproverò!”.
In Classifica Generale scende in 19^ posizione Davide Formolo dopo una dura giornata. Il suo ritardo dal leader Bernal sale così a 7’16”. Domani in programma la 12^ e più lunga tappa del Giro, 212km da Siena a Bagno di Romagna.
Foto: Bettini Photo
Notizie: Ufficio Stampa UAE Team Emirates

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here