A Santa Caterina Valfurva Edoardo Saracco terzo nel primo Slalom FIS-NJR, tra le ragazze bene Trevisan e le Esordienti Antonini e Lorenzi

Un podio e prestazioni complessivamente positive per gli atleti del Comitato FISI Alpi Occidentali impegnati a Santa Caterina Valfurva nel primo dei due Slalom FIS-NJR validi per il Trofeo Cancro Primo Aiuto-Memorial Walter Fontana

Un podio e prestazioni complessivamente positive per gli atleti del Comitato FISI Alpi Occidentali impegnati a Santa Caterina Valfurva nel primo dei due Slalom FIS-NJR validi per il Trofeo Cancro Primo Aiuto-Memorial Walter Fontana. In campo maschile la gara è stata vinta dal belga Eliot Grandjean (Racing Team Wallonie Belgium) nel tempo totale di 1’,30”,08/100, con un vantaggio di 61/100 sul carabiniere abruzzese Goffredo Mammarella e di 71/100 sul limonese Edoardo Saracco, anche lui del Centro Sportivo Carabinieri. Edoardo è riuscito a salire sul podio recuperando due posizioni tra la prima e la seconda manche e risultando il migliore degli Aspiranti. La classifica degli Aspiranti vede al quinto posto Leonardo Rigamonti dello Sci Club Sansicario, diciassettesimo assoluto. Ottavo degli Aspiranti e ventitreesimo assoluto Leonardo Clivio del Golden Team Ceccarelli. Quarantesimo assoluto e sedicesimo degli Aspiranti Fabio Allasina dello Ski College Limone. In campo femminile affermazione della svizzera Vivien Schuler (Ski Club Gotthard Andermatt) nel tempo totale di 1’,34”,63/100, con un vantaggio di 16/100 su Caterina Sinigoi (Ski Club Devin) e di 90/100 sulla francese Coline Saguez (Club des Sports de Chamonix). La migliore delle atlete del Comitato FISI Alpi Occidentali è stata Ginevra Trevisan del Golden Team Ceccarelli, sesta assoluta ad 1”,58/100 e seconda delle Aspiranti. Sfortunata l’albese Giulia Currado Vietti dello Sci Club Val Vermenagna, che aveva ottenuto il settimo posto assoluto con il terzo tempo nella seconda manche, ma è stata squalificata per un passaggio dubbio. Bene Gaia Blangero dell’Equipe Limone, quindicesima, mentre Maria Sole Antonini (Varallo) ha chiuso la sua gara d’esordio nelle competizioni FIS-NJR al ventiduesimo posto assoluto, al settimo tra le Aspiranti e al primo tra le nate nel 2004. Bene anche l’altra esordiente, Matilde Lorenzi dello Sci Club Sestriere, venticinquesima assoluta, nona tra le Aspiranti e terza tra le atlete del 2004. Tra le prime quaranta anche Martina Sacchi del Golden Team Ceccarelli, trentasettesima assoluta e quindicesima tra le Aspiranti. Poca fortuna invece per gli italiani nelle qualificazioni del Parallelo di Coppa del Mondo a Lech-Zuers. Luca De Aliprandini, Roberto Nani e il carabiniere bardonecchiese Giovanni Borsotti non sono riusciti ad accedere alle fasi finali, mentre è uscito nella seconda Hannes Zingerle, al rientro dopo l’infortunio che lo aveva fermato nella passata stagione. ”Mi aspettavo di più da questa gara, ho sbagliato troppo in entrambe le manche. – ha dichiarato Borsotti – Adesso dobbiamo metabolizzare questa giornata perché abbiamo due importanti appuntamenti la prossima settimana a Santa Caterina Valfurva dove vogliamo far bene”.
Nella foto in allegato: il podio maschile del primo Slalom FIS-NJR valido per il Trofeo Cancro Primo Aiuto_Memorial Walter Fontana e disputato a Santa Caterina Valfurva
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here