Gioco del Lotto: le origini, le regole e le estrazioni

Curiosità storiche e tutto quello che c'è da sapere sulle estrazioni: l'importante è divertirsi

La storia del gioco del Lotto affonda le sue radici molto indietro nel tempo, bisogna infatti tornare fino alla Genova del Cinquecento per trovarne le prime (seppur embrionali) tracce. All’epoca, infatti, era in vigore una pratica molto particolare che ha dato il via a una vera e propria tradizione. In sintesi, si scommetteva su cinque nominativi di personaggi di spicco, i quali erano eleggibili per ricoprire cariche pubbliche.

L’evoluzione del gioco e le regole moderne

La pratica divenne legale intorno al 1576, quando fu stabilito che potessero essere eletti dal Maggior Consiglio della Repubblica 120 padri cittadini meritevoli (il cui nome veniva scritto e inserito all’interno di un’urna). Si provvedeva così, per due volte all’anno, all’estrazione di cinque nominativi che venivano presi pescando dall’urna stessa. Questa pratica prese il nome di ‘Gioco del seminario’ dal nome dell’urna. Poi con l’evoluzione e gli aggiornamenti nel corso del tempo si è passati ai numeri e all’individuazione delle moderne Ruote.

Sarà solo nel 1863 che il Bilancio dello Stato italiano includerà per la prima volta il Lotto. In seguito, fu stabilito che le estrazioni avvenissero con cadenza settimanale (siamo nel 1871) mentre si aggiungevano sempre più Ruote corrispondenti alle diverse città. È nel 1997 che arriva la svolta per quanto riguarda la frequenza delle estrazioni: ne viene infatti aggiunta una seconda. La formula attuale ne prevede tre (martedì, giovedì e sabato sera intorno alle ore 20:00), la quale è stata varata relativamente di recente, ovvero nel 2005.

Sempre più spesso si naviga online a caccia di persone, prodotti e aziende, ma anche di intrattenimento digitale responsabile. Ecco perché continua a essere implementato nelle funzionalità e aggiornato il sito ufficiale del Gioco del Lotto. Questo portale è ricco di informazioni e curiosità sia riguardanti il regolamento del gioco che i punti vendita, come pure le statistiche in merito ai numeri ricorrenti e ritardatari. Nella sezione delle FAQ, ovvero le Frequently Asked Questions, si possono infine reperire rapidamente le risposte relative a dubbi e curiosità maggiormente ricorrenti.

Le estrazioni e il montepremi: le cose da sapere

Come abbiamo accennato, le estrazioni sono spalmate nell’arco della settimana e programmate per il martedì, il giovedì e il sabato sera. I numeri che vengono estratti durante l’appuntamento delle ore 20:00 serviranno pure a prendere parte al concorso serale di un altro gioco, ovvero il 10eLotto. Si può tentare di indovinare quali numeri usciranno sulle 11 Ruote, legate alle città di Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia (in più c’è la ruota Nazionale).

Ciascun concorso è a sé, non c’è alcun montepremi a carattere fisso. Si possono indicare, scegliendo una o più Ruote, fino a 10 numeri: a ciascun pronostico effettuato corrisponde un certo importo giocato. Due numeri estratti configurano un ambo, tre un terno e quattro una quaterna. Cinque numeri corrispondono invece alla famosa cinquina. Si può provare a indovinare, tra i vari metodi di gioco, anche la successione ordinale dei numeri (si parla allora di ‘estratto determinato’).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here