Troppe telefonate ai centralini dell’Ospedale di Orbassano, ASL emette comunicato

Arrivano troppe telefonate ai centralini dell'ospedale San Luigi di Orbassano. Tanto che oggi l'Asl è stata costretta a diffondere un comunicato per spiegare all'utenza che è inutile telefonare al centralino per chiedere informazioni sui parenti in ospedale

Arrivano troppe telefonate ai centralini dell’ospedale San Luigi di Orbassano. Tanto che oggi l’Asl è stata costretta a diffondere un comunicato per spiegare all’utenza che è inutile telefonare al centralino per chiedere informazioni sui parenti in ospedale.

«Pur comprendendo l’ansia delle famiglie dei pazienti ricoverati in ospedale in questo momento e irraggiungibili per le restrizioni dovute all’emergenza è indispensabile ridurre la pressione che sta sovraccaricando le linee telefoniche ospedaliere in relazione alle frequenti richieste di informazioni cliniche dei congiunti. Si precisa che le informazioni vengono periodicamente fornite al nominativo e al numero telefonico indicato dal paziente all’atto del ricovero. Non è invece possibile fornire informazioni cliniche a seguito di contatto telefonico di utenti non identificabili».
Di seguito è riepilogata la Procedura per informazioni parenti:
all’atto del ricovero viene richiesto all’interessato, e ove non sia possibile all’accompagnatore, di indicare il numero della persona da tenere periodicamente informata sulle sue condizioni cliniche.
Entro 48 ore dal ricovero avverrà il primo contatto telefonico con il numero indicato e data la calendarizzazione con cui verranno fornite ulteriori informazioni e relative modalità in relazione allo stato clinico del paziente. Non è possibile fornire informazioni ai conoscenti sulla base della richiesta telefonica.
«Si richiede quindi di non telefonare per evitare sovraccarichi delle linee telefoniche e distogliere il personale dalle attività assistenziali e/o organizzative».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here