Spaccio droga Torino, va a comprare le crocchette del gatto con due chili di hashish

PoliziaAlla fine il diverbio sui buoni sconto è risultato poco conveniente per un cittadino marocchino di 39 anni, inviato dalla moglie a comprare le crocchette per il gatto.
Secondo quanto spiegato, l’uomo sarebbe entrato in un supermercato di via Cigna per acquistare cibo il per gli animali domestici. Dopo aver prelevato dalle corsie diverse confezioni di crocchette per gatti, e averle riposte nel carrellino personale della spesa, si è recato in cassa. Il 39enne a questo punto avrebbe estratto un ingente quantitativo di buoni sconto chiedendo di pagare con questi ultimi. Quando la cassiera gli ha spiegato quale fosse il corretto utilizzo dei buoni sconto, è nato un diverbio e l’uomo si è alterato. Visto lo stato di agitazione dell’uomo, gli addetti del supermercato hanno contattato il 113.
In base a quanto appurato, gli agenti del Commissariato Barriera Milano giunti sul posto, dopo aver identificato l’uomo, hanno fatto la sorprendente scoperta: nel carrellino della spesa, oltre alle crocchette per il gatto c’erano 4 panetti di hashish per un peso superiore ai due chili e una busta contenente numerosi ovuli contenente lo stesso stupefacente.
La perquisizione domiciliare ha poi permesso agli agenti di ritrovare a casa dell’uomo, gravato da precedenti specifici, altri due chili di hashish, sempre suddivisi in panetti. L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.