Sciopero Lear Grugliasco, le motivazioni dei lavoratori

I lavoratori e le Rsu della Lear hanno dichiarato ieri tre ore di sciopero

FIOM LogoI lavoratori e le Rsu della Lear hanno dichiarato ieri tre ore di sciopero, con uscita anticipata: l’adesione è stata sopra il 90%. Con questa agitazione, i lavoratori hanno voluto sottolineare la grave situazione rappresentata da un piano industriale che non garantisce la piena occupazione e da un saldo del premio di risultato inferiore a quello dello scorso anno a parità di obiettivi raggiunti, che fa pagare ai lavoratori e alle lavoratrici i problemi gestionali e gli errori dell’azienda, che ha invece deciso di premiare a dicembre, e in maniera cospicua, i suoi responsabili, nonché contrastare il continuo atteggiamento sempre più arrogante dei preposti aziendali nei confronti delle lavoratrici, dei lavoratori e delle rsu.
Gianni Mannori, responsabile della Lear per la Fiom-Cgil, dichiara: “Questi elementi non contribuiscono a rasserenare un clima già teso dovuto anche al calo di lavoro di Maserati e il conseguente ricorso sempre più frequente agli ammortizzatori sociali. Chiediamo quindi che l’azienda si incontri al più presto con le Rsu e le organizzazioni sindacali per discutere nel concreto le soluzioni da porre a questa situazione”. Foto: wikipedia.org