Proroga bando per i contributi a favore di lavoratrici e lavoratori in disagio economico senza ammortizzatori Piemonte, ne si potrà usufruire fino al 29 gennaio 2021

La Regione Piemonte, di concerto con le parti sociali e in collaborazione con Finpiemonte, dedica un fondo attraverso il quale erogare contributi a fondo perduto.

E’ prorogato fino alle ore 12.00 del 29 gennaio 2021 lo sportello per la presentazione delle richieste di contributo a fondo perduto una tantum di 600 euro, da parte delle lavoratrici e dei lavoratori in condizione di riduzione della retribuzione, per sospensione o cessazione della prestazione di lavoro nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020, in seguito all’emergenza da Covid-19, che non abbiano percepito prestazioni previdenziali e/o assistenziali.
Il prezzo più alto della crisi innescata dalla pandemia in corso lo stanno pagando i lavoratori e le lavoratrici rimasti senza reddito, senza ammortizzatori sociali e in forte disagio economico. A questa platea, la Regione Piemonte, di concerto con le parti sociali e in collaborazione con Finpiemonte, dedica un fondo attraverso il quale erogare contributi a fondo perduto.
Un sostegno concreto per quei lavoratori “dimenticati” dal decreto legge del 17 marzo 2020, convertito poi in legge il 24 aprile, che aveva ampliato in modo straordinario il ricorso agli strumenti di sostegno al reddito come la cassa integrazione ordinaria e in deroga.
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto una tantum di 600 euro.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here