Ortaggi e gasolio per pagare le prostitute; è successo a Benevagienna, Cuneo: la crisi aguzza “l’ingegno”

I Carabinieri di Benevagienna, paese della provincia di Cuneo, hanno scoperto assieme ai colleghi di Fossano una casa di appuntamenti gestita da un 42enne italiano e una 30enne romena, proprio nel piccolo centro abitato delle campagne cuneesi.

 

LE INDAGINI – In base a quanto emerso dai controlli delle Forze dell’Ordine, avvisi e proposte di incontri a sfondo sessuale erano reperibili attraverso un sito internet. Clienti e ragazze venivano ospitati poi nella casa dove a prostituirsi, oltre alla 30enne romena, c’era anche la sua giovane cognata, di origini sudamericane.

 

PAGAMENTI IN NATURA – Le prestazioni costavano 100 euro l’una, ma il danaro non era l’unico modo con di pagare.

– Alcuni clienti, infatti, hanno scelto la “natura”, saldando il conto con gasolio agricolo e ortaggi delle campagne circostanti. D’altronde, la crisi impone soluzioni diverse quando anche il denaro comincia a mancare

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Alessandro Gazzera