No Tav Valsusa, restano in carcere i due giovani fermati venerdì scorso

Restano in carcere i due attivisti No Tav fermati il 31 agosto e trovati in possesso di un vero e proprio arsenale.

.

LA VICENDA – I due giovani erano stati fermati venerdì sera e le Forze dell’Ordine avevano rinvenuto nella vettura materiale esplosivo, tubi, maschere antigas, chiodi e tutto quello che, stando a quanto dichiarato dagli Inquirenti, sarebbe probabilmente servito per un nuovo assalto al cantiere di Chiomonte.

.

CARCERE – Il Tribunale ha accolto nella giornata di oggi la richiesta dei PM Antonio Rinaudo e Andrea Padalino disponendo la custodia cautelare per i No Tav.

– Sulla vicenda proseguono intanto le indagini delle Forze dell’Ordine.

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it – Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Comitato piccoli imprenditoriinvisibili, recapiti e contatti per avere aiuto, il servizio è aperto a tutti

Tentato suicidio Torino, padre di famiglia torna a minacciare di togliersi la vita

Tentato suicidio Porta Palazzo, è la drammatica protesta di un ambulante marocchino

 

Di Redazione