No Tav Valsusa, arresti domiciliari per 3 attivisti

Misura restrittiva per i tre No Tav accusati di violenza privata ai danni di una giornalista.

.

IL FATTO – L’episodio è accaduto ad una manifestazione davanti al cantiere per la TAV di Chiomonte nei primi giorni di agosto.

– La giornalista sarebbe stata circondata dagli accusati che avrebbero chiesto e ottenuto i documenti e certato di prenderle il cellulare. Una volta poi abbandonata la manifestazione, la cronista sarebbe stata prima seguita e poi obbligata ad andarsene dopo che era stata fotografata la targa della sua auto.

.

ARRESTI DOMICILIARI – Per i tre accusati sono stati dunque disposti oggi gli arresti domiciliari. Continua dunque il lungo braccio di ferro tra No Tav e istituzioni dopo un’estate bollente che continua ad avere strascichi.

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it – Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Comitato piccoli imprenditoriinvisibili, recapiti e contatti per avere aiuto, il servizio è aperto a tutti

Tentato suicidio Torino, padre di famiglia torna a minacciare di togliersi la vita

Tentato suicidio Porta Palazzo, è la drammatica protesta di un ambulante marocchino

 

Di Redazione