Lavori viabilità provinciale Torino, 48 gli interventi previsti

Sono 48 gli interventi sulla viabilità provinciale che nei prossimi mesi saranno realizzati in altrettanti diversi Comuni della Città metropolitana di Torino tramite assegnazione di contributo finanziario

Sono 48 gli interventi sulla viabilità provinciale che nei prossimi mesi saranno realizzati in altrettanti diversi Comuni della Città metropolitana di Torino tramite assegnazione di contributo finanziario: “Si tratta di quasi 9 milioni complessivi” commenta il consigliere delegato alla viabilità Fabio Bianco “con l’obiettivo, oltre la messa in sicurezza e la manutenzione della rete, di partecipare alla ripresa economica favorendo il più possibile tanti investimenti sparsi nel nostro territorio”. Nella zona sud gli interventi saranno due: sulla provinciale 134 di Carmagnola verrà realizzato il percorso ciclo pedonale in via Pralormo, frazione Tuninetti, mentre a Virle ci sarà un nuovo marciapiede in via Vigone e la contestuale messa in sicurezza e ripristino idraulico della rete di scolo delle acque di via Vigone e zona S.Antonio.
Cinque milioni sono stati destinati con il bando pubblicato a dicembre 2020: 28 gli interventi finanziati ciascuno con circa 150mila euro della Città metropolitana e con una eventuale compartecipazione da parte dei Comuni.
Altri due milioni di euro sono stati inoltre stanziati con la prima variazione di bilancio e costituiscono l’integrazione del bando di fine anno, assegnati scorrendo le graduatorie.
Entrando nel dettaglio del bando 2020, a dicembre sono state presentate 181 domande da parte dei Comuni del Territorio, di cui sono state ammesse 150, e sono stati oggetto di finanziamento i primi 28 progetti.
In marzo è stato elaborato lo schema di convenzione, con indicazione dei tempi per la presentazione dei progetti alla Città metropolitana e l’esecuzione degli interventi stessi. Ora i comuni stanno sottoscrivendo lo schema di convenzione in base al quale la Città metropolitana erogherà il 30 per cento del contributo.
Per quanto riguarda il successivo finanziamento di 2 milioni utilizzando lo scorrimento della graduatoria, sono 10 i Comuni individuati quali beneficiari di contributo: Alpignano, Virle, Leini, Villar Pellice, Chiomonte, Robassomero, Bairo, Strambino, San Raffaele Cimena e Pralormo.
“Grazie alla partecipazione economica dei Comuni” fa notare il consigliere Bianco “gli investimenti della Città metropolitana sono ancora più significativi: i 2 milioni infatti consentiranno lavori per circa 2 milioni e 200mila euro, così come i 5 milioni già stanziati, uniti a quelli dei Comuni, sono diventati quasi 7 milioni”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here