Latte con batterio gastroenterite Torino, aperte le indagini

Dopo l’allarme del pesto a rischio botulino, e delle sigarette elettroniche al benzene, ora ci sono guai anche con il più comune degli alimenti: il latte.

 

Al centro delle indagini condotte dal PM Raffaele Guariniello, un campione di latte crudo prelevato dal distributore di un centro commerciale di prodotti alimentari di qualità, a Torino.

 

Il latte crudo, infatti, non è trattato termicamente ed è prodotto nel rispetto delle norme igieniche alla stalla; presenta naturalmente una flora batterica in ragione delle condizioni igieniche di mungitura e della gestione del raffreddamento, nonché dello stato igienico degli impianti e della loro gestione. Tali caratteristiche lo rendono un perfetto specchio della flora batterica dell’allevamento e delle pratiche di mungitura. 

 

Da qui gli sconfortanti risultati delle analisi effettuate dall’Istituto zooprofilattico del capoluogo piemontese: nella bevanda sono state riscontrate tracce di campylobacter jejuni, di un batterio cioè ritenuto tra le cause più comuni di gastroenterite nell’uomo.

 

Aperta un’inchiesta, al momento il magistrato ha iscritto nel registro degli indagati il titolare di un’azienda agricola della provincia. L’uomo dovrà rispondere di violazione della legge sugli alimenti.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sigarette elettroniche conbenzene Torino, tossicità in una partita sequestrata dai Nas

Botulino pesto Piemonte e Liguria, dettagli e informazioni per i consumatori

Combattere il caldo con cibo e bevande: cosa aiuta e cosa no

 Di Redazione