La torinese IDT riqualifica il Q35. Duecento le nuove assunzioni

L’azienda torinese IDT cresce e cambia sede: sono iniziati i lavori per il nuovo quartiere generale che sorgerà al posto della storica discoteca Q35 di via Quittengo a Torino, tra Barriera di Milano e Regio Parco

L’azienda torinese IDT cresce e cambia sede: sono iniziati i lavori per il nuovo quartiere generale che sorgerà al posto della storica discoteca Q35 di via Quittengo a Torino, tra Barriera di Milano e Regio Parco.
6000 metri quadri e 200 assunzioni per quello che diverrà un grande hub di progetti digitali. La progettazione della nuova sede green è stata affidata allo studio Blaarchitettura, che ha firmato anche gli uffici di Satispay a Milano. All’interno troveranno spazio la pergola realizzata da Renzo Piano per un Festival dell’Architettura, pannelli fotovoltaici per un’energia sostenibile e diversi corner verdi. Sul tetto sorgeranno una caffetteria e una sala meeting.
IDT ad oggi conta più di 50 dipendenti, una sede principale a Torino e due sedi logistiche in Piemonte, 120 marchi distribuiti in 173 paesi, oltre 620.000 clienti iscritti alla piattaforma digitale e un magazzino di capi di moda firmata tra i più forniti al mondo con oltre 5.000 referenze (abbigliamento, borse, scarpe e accessori) in pronta consegna.
Lo spazio ospiterà Bandsdistribution – l’azienda creata da IDT nel 2006 che oggi rappresenta uno dei maggiori operatori a livello globale per la distribuzione online b2b di abbigliamento e accessori firmati – e Bdroppy – la piattaforma dedicata ai venditori on line in dropshipping grazie alla quale gli utenti possono vendere sul proprio sito o sui principali marketplace il catalogo moda di Brandsdistribution.
Ma l’head quarter sarà anche centro di sviluppo di nuovi digital brand b2c di moda e beauty. Dal 2017 infatti IDT ha lanciato marchi nativi digitali di successo tra cui Ayay, SKÖN, Sparco Fashion, BodyBoo e Shone Kids che verranno ospitati nel nuovo edificio e accanto ai quali potranno nascere e crescere altre startup.
“L’idea è quella di realizzare un grande hub di sviluppo, una sorta di Gruppo Finanziario Tessile digitale – dichiara Carlo Tafuri, founder e CEO di IDT – Vogliamo che il nostro edificio si apra al quartiere per contribuire al progetto di riqualificazione di questa zona della città. Una zona che sarà servita dalla nuova linea della metropolitana e che già ospita un polo importante come la Nuvola Lavazza. Ci sono tutti i presupposti perché questo quartiere si trasformi in zona residenziale per giovani professionisti”.
IDT SPA. LA STORIA E I NUMERI DI UN SUCCESSO MONDIALE
Nata a Torino nel 2006 da un’intuizione del fondatore, Carlo Tafuri, IDT Spa è un’azienda specializzata nell’e-commerce di moda e cosmesi. Già nel 2009 ha iniziato a operare a livello internazionale e in pochi anni ha saputo cavalcare il cambiamento del retail legato alle soluzioni digitali divenendo uno dei player più importanti nel suo settore a livello mondiale, con un fatturato di 120 milioni di euro. Nei primi anni l’azienda si è concentrata sulla distribuzione online B2B di abbigliamento e accessori firmati creando Brandsdistribution per il target dei retailer fisici – negozi e catene. Nel 2019 è stata lanciata BDroppy, la piattaforma dedicata ai venditori on line in dropshipping.
Dal 2017 al business B2B si è affiancata la creazione di brand digitali B2C: Ayay, SKÖN, Sparco Fashion, BodyBoo, Shone Kids…
Cristiano Ronaldo e Paris Hilton sono due delle celebrities per le quali IDT ha curato in questi anni la distribuzione online di alcune linee di prodotto esclusive. Inoltre IDT ha chiuso accordi di distribuzione territoriale esclusiva con grandi marchi, per esempio Love Moschino per Francia e Paesi dell’Est Europa.
La forza di IDT Spa è un modello di business innovativo nel mondo del retail basato su un servizio logistico che permette di abbattere tempi e costi di distribuzione, dando ai rivenditori la possibilità di azzerare i costi di magazzino e il rischio di invenduto.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Maybe Press

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here