Incendio Ippodromo Vinovo, indagini in corso

Un vasto incendio, divampato nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì, ha distrutto un capannone all’interno dell’area tecnica dell'Ippodromo di Vinovo

Un vasto incendio, divampato nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì, ha distrutto un capannone all’interno dell’area tecnica dell’Ippodromo di Vinovo, utilizzato come deposito e garage.
La struttura era divisa in quattro box che sono andati completamente distrutti. All’interno c’erano svariati materiali e persino un’autostart, l’auto utilizzata in pista per dare il via alle corse. L’allarme è scattato intorno alle tre di notte. Sul posto hanno operato diverse squadre dei Vigili del Fuoco.
Ad accorgersi del rogo sono stati alcuni automobilisti di passaggio che hanno chiamato il 112. Le squadre dei pompieri hanno lavorato per un paio d’ore per domare le fiamme e mettere in sicurezza la struttura.
A quell’ora, per fortuna, l’ippodromo è deserto: non si sono quindi registrati feriti o intossicati. Sulle cause dell’incendio sono in corso tutti gli accertamenti del caso da parte di Vigili del Fuoco e Carabinieri. Molto probabilmente ad innescare l’incendio è stato un corto circuito.
La zona interessata dal rogo è molto lontana da dove solitamente il pubblico assiste alle gare e non ci sono problemi di sicurezza. Le corse di ieri sono state tutte confermate e si sono svolte regolarmente. Ancora da quantificare i danni che dovrebbero aggirarsi su svariate migliaia di euro