Il Comune di Divignano assume in 4 mesi, a Roma occorrono 4 anni

Il Comune di Divignano, 1495 abitanti in provincia di Novara, ha indetto un Concorso pubblico per l’assunzione in ruolo di un istruttore amministrativo il 27 novembre scorso e da aprile scorso il vincitore è già in servizio

Il Comune di Divignano, 1495 abitanti in provincia di Novara, ha indetto un Concorso pubblico per l’assunzione in ruolo di un istruttore amministrativo il 27 novembre scorso e da aprile scorso il vincitore è già in servizio.
Quattro mesi in tutto a confronto con la tempistica media di quattro anni lamentata, proprio in questi giorni, dal premier Draghi a sostegno della necessità di sfoltire e semplificare le procedure di assunzione nella pubblica amministrazione. Il Governo ha annunciato di voler attivare una piattaforma unica per il reclutamento nelle Amministrazioni. È la soluzione giusta, visti i risultati ottenuti dai Comuni aderenti ad ASMEL, l’Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali, che associa oltre 3500 Comuni in tutt’Italia, il 44% del totale, attraverso la piattaforma ASMELAB, utilizzata per le procedure concorsuali.
ASMEL promuove da anni la gestione associata dei servizi comunali per salvaguardare l’autonomia degli Enti, in contrapposizione con ANCI, la storica Associazione dei Comuni che propugna invece la necessità di accorpare i Comuni limitrofi.
“Nel recente decreto mille proroghe – afferma Francesco Pinto, Segretario generale ASMEL – una “manina” ha inserito lo slittamento dei termini della norma che impone l’obbligo di accorpamento degli Enti con meno di 5.000 abitanti. Una norma, varata all’unanimità nel lontano 2010 e contrastata vivacemente da ASMEL e dall’Associazione dei piccoli Comuni, ma ormai dichiarata incostituzionale dalla Consulta. Uno svarione che non trova altra spiegazione se non nel “vizietto” di Governo e Parlamento nell’accodarsi alle indicazioni di ANCI, riconosciuta come interlocutore unico, malgrado si sia affermato da anni il pluralismo della rappresentanza degli Enti”.
“Dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale all’assunzione in 4 mesi – spiega la dott.ssa Dorella Lorenzi, segretario comunale di Divignano (NO) – e in questo modo abbiamo assunto attraverso la piattaforma AsmeLab un impiegato categoria C a tempo parziale e indeterminato».
ASMEL, si è caratterizzata da sempre per il contrasto con gli apparati centrali dello Stato. Il servizio di gestione associata del reclutamento tra gli Enti locali ha previsto, nel caso di Divignano, anche la fornitura di un Computer in dotazione del nuovo assunto. ASMEL ha provveduto ad acquistarlo su AMAZON.
“Abbiamo ottenuto – rimarca Pinto – un consistente risparmio, evitando il maggior costo, pari al 37%, imposto dalla Convenzione CONSIP. Un termine, citato 415 volte in Gazzetta Ufficiale nell’ambito di 115 provvedimenti, per imporre il monopolio nazionale degli acquisti pubblici in capo alla controllata del Ministero dell’Economia. Con quali risultati è sotto gli occhi di tutti”.
Notizie: Ufficio Stampa Asmel
Foto: wikimedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here