Furti dentro auto Torino, Polizia Giudiziaria ferma 4 persone

PoliziaNella mattinata di ieri, la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino, unitamente ai colleghi del Commissariato “San Paolo” di Torino, al termine di un’attività di indagine durata circa 5 mesi, ha eseguito 4 ordinanze di misura cautelare di cui 2 in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di una lunga serie di furti pluriaggravati.

 

Il provvedimento è stato applicato a seguito dell’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Torino, su richiesta della Procura della Repubblica di Torino. L’indagine è scaturita da un episodio di furto avvenuto in data 21 novembre 2014 in via Monte Asolone a Torino. In quell’occasione le telecamere di sorveglianza di un esercizio commerciale, in piena notte, avrebbero ripreso un uomo che, giunto sul posto a bordo di una Fiat Panda di colore chiaro, vecchio modello, scendeva dalla vettura e, dopo essersi avvicinato ad un’auto regolarmente parcheggiata ed averne infranto un vetro, si sarebbe introdotto nell’abitacolo asportando le portiere anteriori e posteriori lato destro.

 

Gli agenti del Commissariato San Paolo avrebbero riconosciuto, senza ombra di dubbio, nel soggetto ripreso dalle telecamere, l’uomo in quanto, in passato, era stato arrestato per reati analoghi. Da successive indagini sarebbe emerso che lo stesso era solito percorrere in piena notte le vie cittadine non distanti dalla propria abitazione, effettuando talvolta soste di alcuni minuti, apparentemente non giustificate, in corrispondenza delle quali gli agenti di Polizia operanti avrebbero rinvenuto, la mattina seguente, autovetture prive di parti di carrozzeria quali cofani e portiere. Al termine delle indagini, i veicoli ai quali sono state asportate parti di carrozzeria sono risultati ben 23, tutti lasciati in sosta dai proprietari nelle immediate vicinanze di corso Francia, nei comuni di Torino e Collegno.

 

La successiva attività di indagine avrebbe confermato il fatto che l’uomo operasse i furti su commissione di terzi. Nello specifico sarebbero stati individuati 3 soggetti, due titolari di carrozzerie di Torino ed uno legato a quell’ambiente e al settore dell’infortunistica stradale, i quali avrebbero commissionato al complice i furti, specificando la tipologia dei pezzi di cui avevano necessità per le loro attività. Sono stati fermati in totale quattro soggetti tra i 42 e i 57 anni. Nel corso della perquisizione locale, effettuata nella mattinata di ieri, al box auto di uno di loro, i poliziotti avrebberoo rinvenuto alcune portiere di autovetture, centraline e pneumatici, a riprova del coinvolgimento dello stesso nel traffico di parti di auto rubate.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furto dentro supermercato Nichelino, arrestati due nomadi con bottiglie di superalcolici

Furto borseggio bus 13 Torino, le proteste di una vittima

Tentato furto rame dentro ThyssenKrupp Torino, ladro sorpreso mentre smontava macchinari

Rifiuti e degrado quartiere Parella Torino, la foto curiosa di una lettrice

Massimiliano Rambaldi