Ex Embraco, avviato l’iter per la proroga della Cigs

È iniziato oggi il percorso per ottenere la proroga della Cigs per i 400 lavoratori della Ex Embraco. Questo l’esito, ancora interlocutorio, dell’incontro convocato oggi dalla Regione Piemonte con Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino e la curatela fallimentare dopo l’approvazione del decreto Sostegni bis.

È iniziato oggi il percorso per ottenere la proroga della Cigs per i 400 lavoratori della Ex Embraco. Questo l’esito, ancora interlocutorio, dell’incontro convocato oggi dalla Regione Piemonte con Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino e la curatela fallimentare dopo l’approvazione del decreto Sostegni bis.
I rappresentanti della curatela hanno manifestato la propria disponibilità a richiedere gli ulteriori 6 mesi di cassa integrazione come previsto dal legislatore. In sede ministeriale andranno verificate e confermate coperture finanziarie ed esoneri dei costi per la curatela.
Le organizzazioni sindacali hanno chiesto di bloccare i licenziamenti, che avranno effetto dal 23 luglio 2021. Il tavolo regionale sarà riconvocato nei prossimi giorni.
Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino ribadiscono la richiesta di incontro con il Mise per capire se il progetto Italcomp procede, oppure se il Governo intende proporre una soluzione alternativa.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa UILM Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here