Essere adolescenti al tempo della pandemia, grande partecipazione al primo webinar

Due appuntamenti dedicati a docenti ed educatori nell'ambito della campagna di prevenzione delle dipendenze del progetto Diderot di Fondazione CRT

Grande partecipazione al primo webinar #nonlasciamocisoli: essere adolescenti al tempo della pandemia, promosso ieri pomeriggio nell’ambito della campagna di prevenzione “WeFree – Il mondo che vorrei dipende da noi” del Progetto Diderot della Fondazione CRT.
L’incontro online, organizzato da San Patrignano e dedicato a docenti e dirigenti delle scuole piemontesi e valdostane aderenti al progetto, ha visto gli interventi di Antonio Boschini, medico e responsabile terapeutico della Comunità, e Alberto Pellai, psicoterapeuta e scrittore, moderati dalla giornalista Micaela Palmieri. Un secondo appuntamento, sempre rivolto al personale scolastico, verrà proposto nel pomeriggio di lunedì 19 aprile per dare l’opportunità di partecipare a tutti gli educatori coinvolti nel progetto Diderot.
Nel webinar si è affrontato il tema delle dipendenze in relazione all’impatto del Covid-19 sul mondo adolescente. La pandemia ha costretto infatti sia i giovani sia gli adulti, genitori e figli, docenti e studenti, a doversi relazionare in modalità differenti. Si è lasciato poi spazio a un momento di informazione, formazione e confronto, con un dibattito aperto per approfondimenti e domande. Obiettivo dei webinar, oltre all’informazione, è sollecitare la condivisione tra pari di criticità e punti di forza, sottolineando l’importanza della coesione della comunità educante a favore delle nuove generazioni.
La campagna di prevenzione “WeFree”, realizzata dalla Comunità San Patrignano, è stata rimodulata a distanza in tempi di Covid con incontri online, webinar e un documentario per fornire i contenuti, gli strumenti e gli stimoli per la prevenzione all’uso delle sostanze stupefacenti e per educare a stili di vita consapevoli. La campagna tocca tutte le province di Piemonte e Valle d’Aosta, coinvolgendo complessivamente circa 3.750 ragazzi e 300 insegnanti di 175 classi in 54 scuole secondarie di primo e secondo grado.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Fondazione CRT

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here