Divieto botti Torino, campagna di sensibilizzazione in difesa degli animali

Si tratta di un’iniziativa del Comune che, oltre a ricordare quanto espressamente vietato dal “Regolamento comunale per la tutela degli animali”

800px-Piazza_Palazzo_di_Città_durante_i_150_anni_dell'unità_d'_ItaliaAl via una campagna di sensibilizzazione lanciata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Torino, per richiamare l’attenzione, sulla pericolosità di petardi, mortaretti, fuochi d’artificio e altro materiale pirotecnico, ai danni degli animali.
Si tratta di un’iniziativa del Comune che, oltre a ricordare quanto espressamente vietato dal “Regolamento comunale per la tutela degli animali” (320/2011), fornisce suggerimenti e consigli su come proteggere cani e gatti dagli effetti del rumore prodotto dai botti.
Al fine di prevenire stress agli animali, la campagna invita inoltre a rivolgersi al Centro Animali Non Convenzionali C.A.N.C per informazioni o in caso di necessità di soccorso di un animale selvatico terrorizzato o ferito. Tel. 011/6709053 Reperibilità notturna: 366/6867428.
E’ bene ricordare infine che il comma 23 dell’art.9 del “Regolamento per la tutela degli animali” sottolinea che l’uso di petardi, botti, fuochi d’artificio e simili si configura come maltrattamento e comportamento lesivo nei confronti degli animali ed è sanzionabile.
I cittadini che vengono a conoscenza di comportamenti scorretti o di irregolarità possono rivolgersi alla Centrale operativa della Polizia Municipale 24 ore su 24 contattando il numero 011/0111.
Foto: wikipedia.org