Cocaina e crack dentro sacco di riso Torino, fermate due persone

L’appartamento è stato perquisito e al suo interno sarebbe stata scoperta una ingente quantità di sostanza stupefacente tra cocaina e crack

Credevano di aver adottato tutte le migliori tecniche di depistaggio, non sapevano di essere sorvegliati da giorni. Nella serata di lunedì scorso, gli agenti del Commissariato Barriera Milano hanno arrestato due uomini per spaccio di sostanza stupefacente.
Secondo quanto spiegato, i due soggetti, già noti alle Forze dell’Ordine, nei giorni precedenti erano stati visti entrare ed uscire più volte da un complesso popolare. Lunedì scorso, gli operatori del commissariato hanno quindi predisposto un servizio osservazione. Intorno alle 18 di lunedì uno dei due è stato fermato dagli agenti all’esterno del complesso. Nel frattempo è stato notato il secondo uomo affacciarsi dalla finestra della tromba delle scale e guardare in strada. A quel punto, di fronte alla cancellata d’ingresso dello stabile si sarebbe posizionata un’autovettura sulla quale poco dopo sale uno dei fermati. L’automobile sarebbe stata fermata pochi metri dopo e il passeggero arrestato. Nel corso del controllo viene ritrovato un mazzo di chiavi di cui il fermato cerca di liberarsi.
L’appartamento è stato perquisito e al suo interno sarebbe stata scoperta una ingente quantità di sostanza stupefacente tra cocaina e crack, nello specifico 266 dosi quadrangolari, 77 dosi termosaldate e un sacchetto di polvere bianca risultata essere sostanza da taglio per un peso totale di circa 200 gr di droga, tutto occultato in un sacco di riso. I poliziotti hanno inoltre sequestrati un bilancino di precisione 560 euro in contanti.