Chiosco incendiato corso Allamano Rivoli, preso piromane, fuggito complice

Una seconda volante si è messa alla ricerca dei due uomini responsabili. Uno di loro è stato fermato a piedi poco distante

VigiliLa scorsa notte un bar-chiosco di corso Allamano a Rivoli, all’angolo con via Pavia, è stato dato alle fiamme. Subito la pista dolosa è stata l’ipotesi più evidente e, dopo le indagini del caso, la Polizia di Stato ha arrestato uno dei piromani.
Secondo quanto spiegato, sarebbe un uomo di 50 anni, formalmente residente a Catania, ma con diversi precedenti penali per reati commessi nel torinese.
L’allarme è scattato intorno a mezzanotte e mezza quando il sistema d’allarme del chiosco ha avvisato il proprietario che qualcuno aveva girato le telecamere di sorveglianza. La volante, avvisata dal titolare, è arrivata due minuti più tardi, ma tanto è bastato al piromane per versare della benzina da una finestrella sul retro del chiosco.
I Vigili del Fuoco sono riusciti a spegnere l’incendio prima che si propagasse all’area del bancone  e al resto della struttura. Una seconda volante si è messa alla ricerca dei due uomini. Uno di loro  è stato fermato a piedi poco distante,  in via Alessandria. In tasca aveva ancora i guanti da lavoro sporchi di benzina usati per appiccare l’incendio. Il complice, invece, è riuscito a fuggire.