Centri cittadini di accoglienza notturna Torino, nuovi posti letto in arrivo

Il potenziamento dei servizi per persone che vivono in condizione di grande difficoltà e, spesso, di estrema marginalità, consente di assicurare complessivamente oltre 800 posti.

MoleCinquanta posti in più nei centri cittadini di accoglienza notturna per i senza dimora. Ieri mattina il disco verde della Giunta a una delibera proposta dal vicesindaco Elide Tisi, che consente di aumentare la disponibilità di letti per tutto l’anno, e non solo lungo i mesi invernali, in due strutture comunali di ospitalità.
Nello specifico, saranno i centri di via Reiss Romoli 45/49 e di corso Tazzoli 76 a garantire senza soluzione di continuità, per dodici mesi su dodici, l’offerta di servizi di accoglienza notturna a persone senza dimora.
Con questa decisione, i posti in strutture comunali disponibili in tutto l’arco dell’anno diventano 270, a cui occorre aggiungere gli oltre 200 messi a disposizione da associazioni, enti e organizzazione del privato sociale. Nel periodo invernale, da dicembre a marzo, il potenziamento dei servizi per persone che vivono in condizione di grande difficoltà e, spesso, di estrema marginalità, consente di assicurare complessivamente oltre 800 posti.