Candiolo, per i 35 anni dell’Istituto di ricerca sul cancro partono i lavori dell’ampliamento

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro di Candiolo compie quest'anno 35 anni e li celebra con il coinvolgimento di diversi personaggi noti al grande pubblico

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro di Candiolo compie quest’anno 35 anni e li celebra con il coinvolgimento di diversi personaggi noti al grande pubblico. Il primo è Arturo Brachetti, celebre trasformista e attore: racconterà sui social, per tutto il mese di marzo, il suo rapporto con l’Istituto di Candiolo-Irccs.
Ma non sarà l’unico. Ogni mese, per tutto il 2021, altri personaggi noti scenderanno in campo per la ricerca e la cura del cancro.  Sono intento al via i lavori del nuovo piano di ampliamento dell’Irccs, che nei prossimi anni metterà a disposizione di pazienti, medici e ricercatori nuovi spazi di cura e di ricerca. Il Covid 19 non ha fermato le attività di cura e di ricerca dell’Istituto, che continua a garantire il suo impegno a favore dei pazienti oncologici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here