Asproflor incontra il Sindaco di Moncrivello

Fare della salvaguardia delle api e dei loro preziosi prodotti, una leva per lo sviluppo del territorio. E’ questo l’intento del Comune di Moncrivello, in provincia di Vercelli, in un comprensorio davvero invidiabile per la sua ricchezza in termini di bellezze naturali, con la catena delle Alpi a fare da sfondo alla fertile pianura.

Fare della salvaguardia delle api e dei loro preziosi prodotti, una leva per lo sviluppo del territorio. E’ questo l’intento del Comune di Moncrivello, in provincia di Vercelli, in un comprensorio davvero invidiabile per la sua ricchezza in termini di bellezze naturali, con la catena delle Alpi a fare da sfondo alla fertile pianura. Sono queste le premesse per poter coinvolgere la popolazione per la destinazione di numerose aree a torto considerate marginali ma che, opportunamente gestite, possono ospitare ed incrementare la biodiversità degli insetti.
Abbiamo quindi incontrato il Sindaco di Moncrivello Luca Liscio per meglio comprendere gli obbiettivi di tale affascinante progetto.
Sig. Sindaco, preliminarmente ringraziamo Lei e la Sua Giunta per aver da tanti anni creduto nel Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita Comune Fiorito.
Grazie a voi ed all’iniziativa che coinvolge sia noi amministratori sia la popolazione, ad investire risorse in ciò che viene genericamente definito il mondo del verde e delle fioriture. Noi abbiamo da sempre lavorato con pazienza e tenacia, sempre convinti, come voi di Asproflor, che “fiorire è accogliere”.
Lei e la Sua Giunta avete però puntato più in alto con il progetto delle api.
Sì. E’ nostra intenzione proteggere e valorizzare questi mirabili insetti, oggi sensibilmente minacciati. Le moderne dinamiche agricole hanno, talvolta, reso marginali spazi che rischiano di diventare problematici poiché l’incuria è poi foriera di rischi quali gli incendi e diminuzione della biodiversità. Corrette ed oculate scelte agronomiche possono, al contrario, generare ricchezza e nuova occupazione.
Avete però altri progetti in cantiere. Giusto?
Certamente. Api e prodotti apistici (il museo del miele) sono uno dei protagonisti del progetto di valorizzazione del nostro Comune. Come giunta ci impegneremo poi affinché il verde pubblico sia il più possibile attrattivo per le nostre amiche api. La fruizione turistica nel nostro comprensorio non è un’utopia in quanto siamo poco distanti da Torino e Milano. A completare il tutto la creazione di 1sentieri attrezzati e di ciclopiste immerse nel nostro splendido paesaggio e che potranno poi collegarsi al grande progetto di VenTo (la ciclopista Venezia-Torino).
Può anticiparci ancora qualcosa?
Grazie ad alcuni amici abbiamo scoperto che la botanica può essere anche una materia divertente poiché davvero poco noti sono taluni risvolti del poliedrico rapporto uomo-piante. Numerosi frutti sono gli ingredienti che caratterizzano infusi e distillati e ciò può avere un duplice vantaggio: da un lato la creazione di filiere produttive locali, anche con produzioni biologiche, fonti di reddito per nostri giovani e, dall’altro, lo sviluppo di un turismo esperienziale attento ai valori espressi dal territorio.
In conclusione, consapevoli che lo sviluppo della nostra comunità riguarda ognuno di noi, lanciamo un appello a tutti i nostri concittadini affinché vogliano collaborare mettendo a disposizione terreni che sono a rischio di non aver più alcuna prospettiva futura.
Asproflor Comuni Fioriti invita a visitare questo dinamico Comune Fiorito, fiduciosi della positiva accoglienza di tutte le iniziative intraprese dall’Amministrazione comunale.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Asproflor

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here